L’obiettivo è prolungare la vita utile di alcuni materiali e prodotti conferiti nelle discariche
Il personale di talEquale dopo un’adeguata formazione e diviso in squadre da 2 operatori, a bordo di furgoni leggeri, si sposteranno tra una stazione ecologica e l’altra e in collaborazione con gli operatori che ad oggi gestiscono questi centri, selezioneranno e preleveranno i materiali che possano essere recuperati nelle proprie funzioni originarie. Oltre alla cernita nelle stazioni ecologiche, il personale di talEquale potrà affiancare gli addetti al ritiro domiciliare di ingombranti con lo scopo di distinguere quali tra questi possano meritare l’allungamento della vita. I materiali verranno portati alla sede della Cooperativa dove dopo l’accettazione e la pesatura verranno eventualmente puliti, riparati e collaudati. Successivamente potranno essere esposti nell’area di vendita.

Localizzazione
Il nostro proposito è quello di operare nel territorio del Nuovo Circondario Imolese che si estende per 787 kmq contando una popolazione di oltre 120 mila persone tra Imola, Vallata del Santerno e 5 castelli.

Il mercato dell’usato in Italia.
Attualmente sono presenti, su tutto il territorio nazionale, circa 2.000 mercatini dell’usato con un volume d’affari globale annuo (stimato) di circa 360 milioni di Euro.
Il mercato dell’usato sta registrando una rapida crescita rimanendo tuttavia lontano dalla saturazione del mercato. Le ragioni di questo sviluppo sono diverse. In primo luogo l’aspetto economico che facilita il ruolo del consumatore considerando la necessità di risparmio indispensabile per ogni persona. Da non sottovalutare, inoltre la natura stessa della compravendita dell’usato che si coniuga perfettamente con le istanze sempre più diffuse di rispetto dell’ambiente ed a comportamenti e stili di vita più eticamente consapevoli. Non ultima la dimensione ludica ed esplorativa di chi si avvicina all’usato. Si delinea un forte interesse del consumatore che caratterizzerà sempre di più il modo di fare acquisti nei prossimi anni.

Vantaggi ambientali, economici e sociali.
Riduzione della quantità dei rifiuti prodotti
Risparmio energetico sia nel trattamento che nella produzione a cui, i materiali riutilizzati si vanno a sostituire (energia grigia o energia incorporata)
Si stima che, a regime, l’attività della Cooperativa Sociale TalEquale possa ridurre i conferimenti in discarica di circa 4.000 tonnellate di materiali all’anno con costi di smaltimento risparmiati nella misura di 500.000/700.000 Euro annui.
Innalzamento della percentuale di differenziazione dei rifiuti urbani.
Crea occupazione, stimola la socializzazione e diffonde una concreta responsabilità ambientale rivolta al consumo critico.

Legislazione
Il Decreto legislativo 22/1997, cosiddetto Decreto Ronchi, disciplina la gestione dei rifiuti, in tutti i suoi aspetti, al fine di assicurare un’elevata protezione dell’ambiente. Tale norma, che recepisce le direttive dell’Unione Europea, tende a privilegiare ed incentivare il riutilizzo e reimpiego dei rifiuti nelle loro funzioni originarie e successivamente al recupero finalizzato all’ottenimento di materia prima.

0
Punteggio Idea
Utenti (0 voti) {{ reviewsOverall }} / 10
Ecco che ne pensano gli altri Che ne pensi di questa idea?
Ordina per

Sii il primo a lasciare una recensione.

Verificato
{{{review.rating_comment | nl2br}}}

La recensione non ha ancora risposte.

Avatar
Di Più
Di Più
{{ pageNumber+1 }}
Che ne pensi di questa idea?

Condividi