In completo stato di abbandono, sarebbe bello sapere che intenzioni ci sono attorno a questa struttura che era stata messa in vendita anni fa.

E’ una dissipazione di capitale sociale, di ricchezza culturale, di Storia, di competenze esistenziali e relazionali, in una città come Imola, lasciar morire uno spazio come l’ex ENAL (Circoli). Universi paralleli si incontravano una volta entrati in questi spazi, la “casa di nessuno” la chiama Aime. Spazio sociale, dato alla dismisura, all’onore, al codice, al gioco linguistico. Al piano terra, i “vecchi”, in una nuvola di fumo e di vociare amplificato degli alti soffitti; di sopra i “giovani”, la musica, i concerti, la danza ed il liscio. I luoghi e la sua Storia evocano il nostro passato comune, ci collocano in un luogo del “mondo” intimamente nostro, che fa emergere la competenza nel rendere uno spazio “naturale”, un sacrario culturale. Trasformando questo luogo in un “qualcosaltro” il deposito culturale, per sua natura effimero, se non costantemente riaffermato (tramite il rito) semplicemente evapora.
FONTE: https://radicimolesi.wordpress.com/imola-guida-storico-artistica-1962-fausto-mancini-antonio-meluzzi/il-reliquiario-di-san-cassiano-di-imola/

0
Punteggio Idea
Utenti (0 voti) {{ reviewsOverall }} / 10
Ecco che ne pensano gli altri Che ne pensi di questa idea?
Ordina per

Sii il primo a lasciare una recensione.

Verificato
{{{review.rating_comment | nl2br}}}

La recensione non ha ancora risposte.

Avatar
Di Più
Di Più
{{ pageNumber+1 }}
Che ne pensi di questa idea?

Condividi

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Puoi accettare semplicemente navigando sul sito e scrollando su questa pagina maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Puoi accettare semplicemente navigando sul sito e scrollando su questa pagina

Chiudi